Shopping       Add to Google

Salute e Benessere

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

mercoledì 30 settembre 2020
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Mangiare bene per vivere meglio

La controversa dieta del Dottor Atkins

La meteoropatia

Il rene, sede della nostra energia vitale

Il Massaggio "osmo maa"

Gli alimenti per la primavera

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 [31] 32

La controversa dieta del Dottor Atkins

Stampa!

Il Dottor Atkins è un cardiologo statunitense che circa vent’anni fa mise a punto una dieta che prevedeva burro, panna, yogurt, formaggio, carne, pesce e uova ed escludeva tutti gli alimenti a base di glucosio, i farinacei, i legumi, tutta la frutta e il latte.
Questa dieta, sicuramente fuori da ogni canone, si basa sul presupposto che i grassi alimentari non si possono trasformare in grassi di deposito senza la presenza di carboidrati; quindi, eliminando questi ultimi, non si producono più grassi e si è costretti ad utilizzare quelli di deposito per produrre energia.

Ultimamente si è ricominciato a parlare di questa dieta così lontana dal nostro modo di alimentarci. Alcuni sostengono che questo ritorno non sia altro che una mossa commerciale degli americani per rilanciare i loro prodotti alimentari basati su grassi e proteine e per mettere in cattiva luce la nostra dieta mediterranea. In ogni caso gli esperti del settore hanno opinioni contrastanti sulla validità di questa dieta.

Comunque, tralasciando i risvolti politico-culturali, la dieta di Atkins divide gli alimenti in tre categorie:
I cibi totalmente vietati, che devono essere completamente esclusi dall’alimentazione.
I cibi ammessi con riserva: sono gli alimenti che si devono assumere nel periodo successivo a quello della dieta per riabituare il metabolismo a un regime di alimentazione normale.
I cibi permessi: sono i cibi che si possono mangiare sempre e nelle quantità volute, senza preoccuparsi dei grassi e delle calorie che contengono.

Uno dei vantaggi di questa dieta è sicuramente la velocità dei risultati: si possono perdere da 2-4 kg già nella prima settimana, mentre nelle settimane successive si ha un risultato più moderato. Il Dottor Atkins dichiara di aver avuto successi per il 98%,  su un totale di 10.000 individui.

Bisogna tener presente, tuttavia, che questa dieta è assolutamente sbilanciata; i grassi forniscono circa il 70% delle calorie e, quindi, si può incorrere in qualche problema. Uno dei problemi più frequenti è la chetosi che si presenta quando si fa un uso eccessivo di grassi in assenza di carboidrati ed è provocata dai prodotti derivanti dalla distruzione dei grassi stessi. Normalmente i chetoni vengono eliminati dai polmoni e dai reni, ma quando sono presenti in dosi massicce non è possibile smaltirli; in questo caso c’è la presenza di chetosi o acidosi.
Altro problema che si presenta è che una dieta iperproteica come questa può provocare un’intossicazione dei reni; l’unica via di scampo è quella di drenarli in continuazione, bevendo almeno un paio di litri di acqua al giorno. è inoltre preferibile che l’acqua sia ricca di sali, necessari per bilanciare il ridotto apporto di verdure e la completa assenza di frutta.

La dieta è assolutamente vietata ai diabetici, mentre per tutti ci sono le raccomandazioni del caso. Alcuni esperti sostengono che la dieta di Atkins è può essere un buon inizio, soprattutto per chi non riesce a trattenersi nel mangiare, e può invogliare a seguire regimi alimentari più sani ed equilibrati per il mantenimento del peso raggiunto.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento consigliamo il libro del Dottor Atkins
"Dottor Atkins’ diet revolution e www.metabolicdiet.it

 


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


24125