Shopping       Add to Google

Salute e Benessere

 
Fai di Beltade.it la tua Home Page
Aggiungi Beltade.it ai Preferiti

powered byGoogle

Web

Beltade

lunedì 9 dicembre 2019
   ARCHIVIO CATEGORIE


   SPOT

Tipicoshop.it prodotti tipici regionali al giusto prezzo
   LE ALTRE NEWS

Le proposte benessere di tre fantastici Hotel

Le diete per un cuore sano: la soluzione vegetariana

Benessere: 8 insolite proposte

In forma con il sale himalayano

Dietetica cinese
(con elementi di macrobiotica ed altre dietetiche tradizionali orientali)


Il Bagno Russo

Vai alla pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 [27] 28 29 30 31 32

Il Bagno Russo

Stampa!

Tra i vari centri benessere che stanno nascendo in tutta Italia, a Milano, pochi mesi fa ne ha aperto uno che ha una particolarità, è il primo Bagno Russo aperto nel nostro paese.
L’idea di importare una così antica tradizione a Milano è venuta ad Alexandra Tchernikova, ingegnere aeronautico di Mosca che da molti anni vive in Italia.

Si parla di antica tradizione visto che le prime notizie sul bagno russo, che nella lingua madre si chiama bania,  risalgono al X secolo. Gli stranieri giunti in Russia, da secoli si meravigliano dei benefici che apporta e del modo di usarlo. Essi sono diventati un prodotto di esportazione dopo la sconfitta di Napoleone da parte della Russia e fin da allora esistono in tutta Europa, specialmente in Francia e in Germania. In Russia i bagni sono enormi e rappresentano un luogo di ritrovo: nei bagni ci si incontra, si chiacchiera, si mangia e, soprattutto, si beve. Tant’è che è consigliato andarci con un’amica o un amico.

Ma come funziona il Bagno Russo?
Bisogna prima di tutto fare una precisazione che non è ne un bagno turco ne una sauna, ad esempio, la differenza fondamentale è che nella sauna si riscalda solo l’aria a temperature elevate mentre nel bagno russo vi è produzione di vapore secco, infatti viene fatta scorrere dell’acqua su sassi roventi alla temperatura di 500°, l’acqua si trasforma in vapore secco che non provoca la disidratazione corporea.
L’intero trattamento dura circa due ore e si snoda in due fasi, nella prima ci si dedica al benessere interiore, in cui si alternano momenti di vaporizzazione a bagni refrigeranti, il tempo di resistenza al vapore è molto soggettivo e può variare da 5 a 15 minuti. A questo punto fa la sua comparsa la Veniki una specie di piccola scopa di rami di betulla, fondamentale per il bagno russo, con cui si sfiora il corpo per far penetrare più in profondità l’effetto benefico del vapore. 
Dopo questo momento chiamiamolo di "depurazione" si passa alla seconda parte del trattamento che è definita benessere esteriore e prevede uno scrub generale, seguito da impacchi a mani, piedi, capelli e volto. Segue un risciaquo a base di erbe, il ghiaccio posato sul volto e, per finire, un buon centrifugato di frutta da bere.
Tutti i prodotti utilizzati durante il trattamento sono naturali dalle tisane allo shampoo.

Si tratta di un bagno misto, aperto a uomini e donne. 
Aperto dal lunedì al sabato, dalle 11 alle 22. La domenica solo per gruppi con prenotazione anticipata.

Bagno Russo 
Via Cagnola 12, Milano
Tel. 02.3491057
info@bagnorusso.it 
www.bagnorusso.it


SPOT

 | Contacts | Credits | Info | Dicono di Noi | Pubblicità | Disclaimer | Comunicati Stampa | Newsletter |

Tutto il materiale presente in questo sito è Copyright 2000-2007 Info4U s.r.l.. È vietata la riproduzione anche parziale.
Info4U s.r.l. declina ogni responsabilità per inesattezze dei contenuti e per dati non aggiornati.


47865